Latest Event Updates

Il regolamento 5.0

Posted on

La nuova versione del regolamento

SUBBUTEO_TABLE_RUGBY_REGOLAMENTO_5.0

E siamo arrivati a 5 !!! sì il quinto upgrade del regolamento del Subbuteo Rugby

convinti che grazie al nostro Know how questa volta abbiamo davvero trovato il quid per una svolta definitiva verso un gioco più aperto e molto aderente a quello reale.

Abbiamo ancora una volta cercato di puntare a sviluppare le norme di gioco dal punto di vista offensivo ,

e allo stesso tempo introdurre delle modifiche che diano un maggior peso alla tattica di gioco fino ad ora aspetto poco curato ma nel rugby reale davvero fondamentale per creare pericolo.

Il tutto senza modificare il primo punto fondamentale: una partita al massimo deve durare 30 minuti e in questo tempo per vincere una meta ed un calcio non sempre sono sufficienti.

Cosa che fino ad ora è la quasi la norma. Fare una meta spesso è già sinonimo di vittoria !!

Nel rugby non è proprio così !!!!

L’ introduzione di alcune limitazioni su spazi e miniature per mantenere il possesso della palla hanno lo scopo di mantenere le squadre corte e dover dare sempre un continuo sostegno a quella miniatura che porta avanti l’ ovale. Basta con le miniature che si involano in solitaria oppure i possessi coast to coast.

Per giocare al meglio bisognerà trovare un giusto equilibrio tra palla in mano e calci ed up&under.

Un’unica scelta di gioco non porterà buoni frutti !!!

La prima modifica sostanziale è stata l’ eliminazione dei 5cm dalle fasi di tentativo di possesso spesso condizione che frustrava il nascere di azioni pericolose, poi una correzione della nostra idea del passaggio dichiarato e una attenta rivisitazione delle situazioni di fuorigioco, e limitare l’ uso del drop oggi prima

Soluzione per portare punti in saccoccia perché piuttosto facile da realizzare.

Con questa versione sarà davvero tutt’ altro. Prima del drop bisognerà costruire un aziona studiata.

Con un buon equilibrio tra passaggio al volo e volontario si potrà aprire il gioco da una parte all’ altra del campo sbilanciando la difesa avversaria che dovrà avere una maggiore presenza tattica sul campo cercando di evitare di avere troppe miniature in fuorigioco, miniature che spesso non potranno più rincorrere avversari con la palla o ritornare banalmente nella posizione regolare, ogni miniatura in fuorigioco della difesa diventa una condizione a favore dell’ attaccante.

Abbiamo lavorato anche sui calci di spostamento, adesso mantenere un calcio in campo oppure mandare

La palla in touch ha un peso differente a seconda delle proprie esigenze offensive e difensive.

Fallire la ricerca di una rimessa laterale può significare per l’ avversario guadagnare un bel po’ di campo verso l’ area di meta e dunque mettere in ampia difficoltà la difesa.

Non potendo simulare la spinta in mischia oppure il famoso carrettino abbiamo comunque lavorato per far sì che l’ utilizzo delle fasi statiche abbia un senso logico, scegliere una mischia oppure una touche porta a

delle scelte offensive ben precise.

Ci sono tante sfumature e situazione che lasciamo scoprire ai nostri lettori ed appassionati di Subbuteo Rugby sperando che la bontà del regolamento si testimoni nell’ aumento dei punteggi delle partite stesse.

Perché diciamolo pure il rugby è bello anche perché le partite finiscono 30-23 con un paio di mete,

se poi ci sono le sfide combattute che regalano poso spettacolo e un punteggio chiuso va bene ci sta, ma

segnare una meta è lo scopo ed il succo del gioco !!!

Scarica il regolamento

Advertisements

Genova gran torneo.

Posted on

Il 07 Dicembre prossimo, presso la sede dell’osc Evergreen in via delle Fabbriche Genova Voltri, si disputerà il secondo appuntamento di subbuteo rugby dopo quello degli amici livornesi del calendario old . Il trofeo si chiamerà ” the kilkenny cup” e si potrà giocare su 12 campi contemporaneamente tutti attrezzati con panni originali subbuteo , per tale evento sarà utilzzato il regolameto in vigore old subbuteo rugby espressamente redatto con gran impegno per tutti gli amanti del rugby dai nostri moderatori.
La formula: Ventiquattro formazioni che andranno a comporre sei gironi di quattro squadre ( ogni partecipante dovrà giocare con la propria squadra ovviamente con forme con il regolamento old ). Al termine del girone di qualificazione, la prima e la seconda di ciascun raggruppamento andranno a costituire la “Poule A” ed “Poule B” . In caso di parità fra una o più formazioni si procederà secondo queste discriminanti: differenza mete, numero di mete segnate, numero di calci piazzati segnati, numero di trasformazioni segnate. Nel caso persistesse l’equilibrio, si procederà con gli S.O., una serie di 3 calci piazzati dalla linea dei 22 metri. Uno all’estrema destra, uno all’estrema sinistra ed uno centrale e avanti ad oltranza fino a che non si determini vantaggio a favore di uno. La durata di ciascun incontro è fissata in un tempo unico di 20’.
Semifinali “Poule A” e Poule B”: Ad eliminazione diretta e con un tempo unico di 20’. In caso di parità, si procede con gli S.O.
Finali: Due tempi da 15’ con cambio campo. In caso di parità si può procedere con un tempo supplementare che persista fino a che non cambia il punteggio a favore di uno dei due giocatori ( grazie ad una meta, drop o calcio di punizione) oppure decidere di andare subito agli S.O. Se optare per una o l’altra possibilità, sarà deciso sul momento dall’organizzazione in accordo coi giocatori.
Durata delle partite: Tempo unico di 20’ per la fase eliminatoria, tempo unico di 20’ per le “Poule A-B”. Due tempi ciascuno di 15’ con cambi campo per le finali delle rispettive Poule.
Inizio del torneo: Iscrizione ufficiale e ritiro gadget 9.15/9.30 , inizio partite previsto per le 10.00. Pausa pranzo alle 13,30 circa ripresa del gioco 15.30
Iscrizione e pranzo: 10 euro per poter partecipare, 15 € per il pranzo. . Ciascun giocatore, salvo che non avvisi per tempo l’organizzazione è considerato partecipante al pranzo. i bambini sono i benvenuti per loro si provederà ad allestire un mini campetto dove potersi sbizzarire con le propie miniature.lo staff dell’ osc evergreen. il pranzo della domenica si terrà presso il ristorante la colletta di Genova Arenzano (menù della domenica” penne al salmone , arrosto di vitella con patate al forno , dolce della casa acqua , vino ,caffèe . su richiesta è possibile variare il menù contattare per eventuali cambiamenti) , per quanto riguareda l’intrattenimento del sabato sera per chi vorrà anticipare la sua presenza si
svolgerà un terzo tempo presso irish pub Molly Malone’s di Genova Pegli.

www.tuttocitta.it/mappa/genova ecco come trovarci (appena trovate un folletto al di là dell’arcobaleno verde noi siamo li.

Immagine Allegata: locandina_COPPA RUGBY2 ridimensionata

locandina_COPPA RUGBY2 ridimensionata

Subbuteo Rugby, II Torneo di Pistoia, 4 ottobre 2014

Posted on Updated on

03Nella migliore tradizione anglosassone si gioca di sabato, nella cornice della mostra scambio dedicata al Subbuteo, ormai un appuntamento fisso per collezionisti e appassionati di mezza Italia.
Un piccolo torneo dimostrativo per riprendere il discorso dopo il St.George’s Cross del 29 marzo, ma non meno combattuto e ricco di spunti tecnici oltre che di sfide “arancioni”. Sui campi della Breda si presentano 6 contendenti, suddivisi in due poule di qualificazione, fra i quali gli esordienti pistoiesi Michele Silei e Michele Nesti e il pisano Luca Salvadori, che sarà fra i protagonisti.


2013-06-23 10.57.01 Si giocano partite in due tempi da 10 minuti.
Risultato finale come da pronostico: vince il favorito Massimo Lapucci, già terzo classificato al maxi-torneo di Livorno “Le belle d’Europa”, che domina il torneo vincendo tutte le partite, battendo poi agevolmente il sorprendente Salvadori in finale.
Grande l’interesse del pubblico, fra cui diversi “curiosi timidi” che siamo sicuri vorranno provare presto questo nuovo gioco da tavolo, a torto considerato “complicato”.
Il club arancione, che può ora contare su un buon numero di giocatori di subbuteo rugby, inizierà presto il suo campionato interno, riproponendo un nuovo torneo nel mese di maggio.


20141004_173516

Tutti i risultati:
Poule A: Salvadori-Nesti 10-0, Lapucci-Nesti 12-0, Lapucci-Salvadori 3-0
Poule B: Silei-Braschi 3-0, Granato-Braschi 0-0, Silei-Granato 10-7 (2° classificato Granato per numero di mete)
Semifinali: Lapucci-Granato 13-0, Salvadori-Silei 10-3
Finale: Lapucci-Salvadori 8-0


cropped-2013-06-23-10-57-01.jpg

Table Rugby world series 2014/2015

Posted on

Table Rugby apre le danze per l’evento principe del mondo del Subbuteo Rugby.

World Series 2014/2015

6 Eventi principali

un gruppo di squadre agguerrite

e tanto, tanto Subbuteo Rugby.

Giocatori. Intensificate gli allenamenti

Società. Proponete la vostra sede come teatro per gli eventi

Image

 

Pistoia: St. George’s cross. 29 Marzo 2014

Posted on

Passa agli archivi questa prima edizione della St. George’s Trophy con soddisfazione di giocatori ed organizzatori. Buono il numero dei partecipanti, con 11 presenti dei 13 iscritti.

I numeri. Sono stati 87 i punti segnati nelle 14 partite disputate (media 6.2 a match) frutto di 17 fra calci piazzati e drop, 6 mete e 3 trasformazioni; 61 i punti messi a referto nella prima fase che ha visto formare tre gironi da tre giocatori ed uno da due. I vincenti di ciascun raggruppamento a staccare il biglietto per le semifinali. Per la cronaca ha vinto il sottoscritto in un finale thrilling con Cecco70 e di cui parlerò più avanti. La finale di consolazione, terminata 0-0, per volere dei due protagonisti è finita così. Con una terza piazza ex aequo che accontenta tutti.
Risultati prima fase (legenda: meta 5 punti, trasformazione 2, calcio punizione 3, drop 3)
Girone A: Dinho17-Bedu 3-0 (1 drop)
Girone B: triglia-Bobbyfi 7-0 (meta tr.), Bobbyfi-Braschi 7-0 (meta tr.), triglia-Braschi 18-0 (2 mete, 2 calci punizione, 1 trasformazione)
Girone C: Cecco70-Lorenzofi76 8-0 (1 meta non tr + drop), Lorenzofi76-Alfvader 3-0 (drop), Cecco70-Alfvader 6-3 (2 drop + 1 c.p.)
Girone D: Lapucci-Subbmura 3-0 (1 drop), ffmarek17-Subbmura 0-0, Lapucci-ffmarek17 3-0 (1 drop)
Semifinali:
triglia-Dinho17 6-3 (2 c.p. + 1 drop)
Cecco70-Lapucci 3-0 (1 drop)
Finale 3° posto
Dinho17-Lapucci 0-0
Finalissima
triglia-Cecco70 8-6 (1 m.n.t., 1 drop, 2 c.p)
Una partita non adatta ai deboli di cuore. Tutto esaurito al panno centrale Cral Breda, dove triglia e Cecco70 si affrontano per la partita che vale l’iscrizione sull’albo d’oro di questo torneo. E’ il fiorentino che porta il primo pericolo nella metà campo avversaria e lo fa con profitto inducendo al fallo i biancocelesti labronici e guadagnando un calcio di punizione da posizione non impossibile che senza problemi mette in mezzo ai pali. E’ il 4′ e l’equilibrio è già spezzato. Trascorrono altri giri di lancetta triglia fallisce un drop non proprio facile ma poco prima del riposo trova la percussione e sfonda. Segna la meta ma non trasforma. Con l’ovale che beffardamente colpisce di pancia la traversa e torna indietro. Termina quindi il tempo sul 5-3 con la netta sensazione che può succedere di tutto perché l’incertezza regna. Si riprende, questa volta è triglia che batte al centro e Cecco70 fa subito vedere che ha intenzione di vendere cara la pelle. Attacca e rintuzza poi abilmente un paio di tentativi mortiferi del livornese. L’alfiere del Florentia ottiene poi un altro calcio di punizione ma spara abbondantemente e incredibilmente a lato e poco dopo droppa ma colpisce il palo destro. Il risultato sembra inchiodato ma a 55″ dal fischio finale, Cecco70 esegue un bello schema, scaricando palla su un giocatore completamente libero da marcature, cerca il calcio di rimbalzo e la butta dentro. E’ 6-5 che lo illude della vittoria e getta nello sconforto triglia. Che però in un ultimo sussulto penetra centralmente a grande velocità. I “Cecco’s70”, stanchi, cadono nell’errore e fanno fallo. Il pubblico arbitro lo chiama, ma è lo stesso allenatore dei verdi d’Irlanda che alza la mano ammettendo l’infrazione. Triglia prende il kicker e la palla ed intanto il timer dice che la partita è finita. C’è solo il tempo per eseguire il calcio. Se va fuori, vince Cecco70, se va dentro, triglia torna padrone di una vittoria che teneva in mano fino a 1′ dalla fine. Si tira dai 26 metri, la zolla è quella buona ed il calciatore non perdona. E’ tripudio. Il pubblico applaude i due contendenti che se le sono date di santa ragione ma che ora si fanno vicendevolmente i complimenti. E’ già terzo tempo e si pensa alla prossima volta.

Prossimi eventi

Posted on

Dopo il grande successo al Model Game di Bologna comincia  a manifestarsi una gran voglia di Table rugby

Il Subbuteo Rugby Club Livorno organizza:
29 marzo torneo a Pistoia
22 giugno torneo a Livorno “Le Belle d’Europa”
12 ottobre Trofeo Italia di contorno a quello di subbucalcio