Latest Event Updates

Subbuteo Rugby, II Torneo di Pistoia, 4 ottobre 2014

Posted on Updated on

03Nella migliore tradizione anglosassone si gioca di sabato, nella cornice della mostra scambio dedicata al Subbuteo, ormai un appuntamento fisso per collezionisti e appassionati di mezza Italia.
Un piccolo torneo dimostrativo per riprendere il discorso dopo il St.George’s Cross del 29 marzo, ma non meno combattuto e ricco di spunti tecnici oltre che di sfide “arancioni”. Sui campi della Breda si presentano 6 contendenti, suddivisi in due poule di qualificazione, fra i quali gli esordienti pistoiesi Michele Silei e Michele Nesti e il pisano Luca Salvadori, che sarà fra i protagonisti.


2013-06-23 10.57.01 Si giocano partite in due tempi da 10 minuti.
Risultato finale come da pronostico: vince il favorito Massimo Lapucci, già terzo classificato al maxi-torneo di Livorno “Le belle d’Europa”, che domina il torneo vincendo tutte le partite, battendo poi agevolmente il sorprendente Salvadori in finale.
Grande l’interesse del pubblico, fra cui diversi “curiosi timidi” che siamo sicuri vorranno provare presto questo nuovo gioco da tavolo, a torto considerato “complicato”.
Il club arancione, che può ora contare su un buon numero di giocatori di subbuteo rugby, inizierà presto il suo campionato interno, riproponendo un nuovo torneo nel mese di maggio.


20141004_173516

Tutti i risultati:
Poule A: Salvadori-Nesti 10-0, Lapucci-Nesti 12-0, Lapucci-Salvadori 3-0
Poule B: Silei-Braschi 3-0, Granato-Braschi 0-0, Silei-Granato 10-7 (2° classificato Granato per numero di mete)
Semifinali: Lapucci-Granato 13-0, Salvadori-Silei 10-3
Finale: Lapucci-Salvadori 8-0


cropped-2013-06-23-10-57-01.jpg

Table Rugby world series 2014/2015

Posted on

Table Rugby apre le danze per l’evento principe del mondo del Subbuteo Rugby.

World Series 2014/2015

6 Eventi principali

un gruppo di squadre agguerrite

e tanto, tanto Subbuteo Rugby.

Giocatori. Intensificate gli allenamenti

Società. Proponete la vostra sede come teatro per gli eventi

Image

 

Pistoia: St. George’s cross. 29 Marzo 2014

Posted on

Passa agli archivi questa prima edizione della St. George’s Trophy con soddisfazione di giocatori ed organizzatori. Buono il numero dei partecipanti, con 11 presenti dei 13 iscritti.

I numeri. Sono stati 87 i punti segnati nelle 14 partite disputate (media 6.2 a match) frutto di 17 fra calci piazzati e drop, 6 mete e 3 trasformazioni; 61 i punti messi a referto nella prima fase che ha visto formare tre gironi da tre giocatori ed uno da due. I vincenti di ciascun raggruppamento a staccare il biglietto per le semifinali. Per la cronaca ha vinto il sottoscritto in un finale thrilling con Cecco70 e di cui parlerò più avanti. La finale di consolazione, terminata 0-0, per volere dei due protagonisti è finita così. Con una terza piazza ex aequo che accontenta tutti.
Risultati prima fase (legenda: meta 5 punti, trasformazione 2, calcio punizione 3, drop 3)
Girone A: Dinho17-Bedu 3-0 (1 drop)
Girone B: triglia-Bobbyfi 7-0 (meta tr.), Bobbyfi-Braschi 7-0 (meta tr.), triglia-Braschi 18-0 (2 mete, 2 calci punizione, 1 trasformazione)
Girone C: Cecco70-Lorenzofi76 8-0 (1 meta non tr + drop), Lorenzofi76-Alfvader 3-0 (drop), Cecco70-Alfvader 6-3 (2 drop + 1 c.p.)
Girone D: Lapucci-Subbmura 3-0 (1 drop), ffmarek17-Subbmura 0-0, Lapucci-ffmarek17 3-0 (1 drop)
Semifinali:
triglia-Dinho17 6-3 (2 c.p. + 1 drop)
Cecco70-Lapucci 3-0 (1 drop)
Finale 3° posto
Dinho17-Lapucci 0-0
Finalissima
triglia-Cecco70 8-6 (1 m.n.t., 1 drop, 2 c.p)
Una partita non adatta ai deboli di cuore. Tutto esaurito al panno centrale Cral Breda, dove triglia e Cecco70 si affrontano per la partita che vale l’iscrizione sull’albo d’oro di questo torneo. E’ il fiorentino che porta il primo pericolo nella metà campo avversaria e lo fa con profitto inducendo al fallo i biancocelesti labronici e guadagnando un calcio di punizione da posizione non impossibile che senza problemi mette in mezzo ai pali. E’ il 4′ e l’equilibrio è già spezzato. Trascorrono altri giri di lancetta triglia fallisce un drop non proprio facile ma poco prima del riposo trova la percussione e sfonda. Segna la meta ma non trasforma. Con l’ovale che beffardamente colpisce di pancia la traversa e torna indietro. Termina quindi il tempo sul 5-3 con la netta sensazione che può succedere di tutto perché l’incertezza regna. Si riprende, questa volta è triglia che batte al centro e Cecco70 fa subito vedere che ha intenzione di vendere cara la pelle. Attacca e rintuzza poi abilmente un paio di tentativi mortiferi del livornese. L’alfiere del Florentia ottiene poi un altro calcio di punizione ma spara abbondantemente e incredibilmente a lato e poco dopo droppa ma colpisce il palo destro. Il risultato sembra inchiodato ma a 55″ dal fischio finale, Cecco70 esegue un bello schema, scaricando palla su un giocatore completamente libero da marcature, cerca il calcio di rimbalzo e la butta dentro. E’ 6-5 che lo illude della vittoria e getta nello sconforto triglia. Che però in un ultimo sussulto penetra centralmente a grande velocità. I “Cecco’s70”, stanchi, cadono nell’errore e fanno fallo. Il pubblico arbitro lo chiama, ma è lo stesso allenatore dei verdi d’Irlanda che alza la mano ammettendo l’infrazione. Triglia prende il kicker e la palla ed intanto il timer dice che la partita è finita. C’è solo il tempo per eseguire il calcio. Se va fuori, vince Cecco70, se va dentro, triglia torna padrone di una vittoria che teneva in mano fino a 1′ dalla fine. Si tira dai 26 metri, la zolla è quella buona ed il calciatore non perdona. E’ tripudio. Il pubblico applaude i due contendenti che se le sono date di santa ragione ma che ora si fanno vicendevolmente i complimenti. E’ già terzo tempo e si pensa alla prossima volta.

Prossimi eventi

Posted on

Dopo il grande successo al Model Game di Bologna comincia  a manifestarsi una gran voglia di Table rugby

Il Subbuteo Rugby Club Livorno organizza:
29 marzo torneo a Pistoia
22 giugno torneo a Livorno “Le Belle d’Europa”
12 ottobre Trofeo Italia di contorno a quello di subbucalcio