Il regolamento 5.0 – capitolo 7.6

Posted on Updated on

7.6 CALCIO PIAZZATO

Il giocatore che beneficia di una punizione nella metà-campo avversaria può tentare un calcio piazzato per ottenere 3 punti.

Il calcio piazzato può essere battuto mediante l’utilizzo del CUNEO.

Per battere un calcio piazzato:

  1. a) l’attaccante colloca la palla sul punto di battuta della trasformazione, cioè sul punto in cui è stata commessa l’infrazione. Se l’infrazione è stata commessa all’interno dell’area dei 22 metri dell’avversario, l’attaccante può arretrare il punto di battuta lungo la linea immaginaria parallela alla linea laterale e passante per il punto in cui l’infrazione è stata commessa fino alla linea dei 22 metri avversari, dopodiché sistema il cuneo davanti alla palla e una propria miniatura dietro di essa pronta per colpirla, quindi colloca le proprie miniature anteriormente alla linea immaginaria passante per il punto di battuta della punizione e parallela alla linea di fondo-campo;
  2. b) il difensore colloca le proprie miniature anteriormente alla linea immaginaria posta a 10 cm da quella passante per il punto di battuta della punizione in direzione alla propria area di meta: se il punto di battuta della punizione si trova a meno di 10 cm dalla linea di meta del difensore, questi dispone le proprie miniature non oltre la linea di metà stessa;
  3. c) l’attaccante colloca la palla sul punto di battuta della punizione, sistema il cuneo davanti alla palla e una propria miniatura dietro di essa pronta per colpirla;
  4. d) l’attaccante batte il calcio piazzato colpendo in punta di dito la miniatura per indirizzare la palla sopra alla “rampa” del cuneo; se la palla torna giù dalla “rampa” del cuneo, l’attaccante commette infrazione: IN AVANTI (vedi cap. 11.2 INFRAZIONI) e il difensore riprende il gioco introducendo una mischia nel punto in cui è avvenuto il tentativo di calcio piazzato;
  5. e) se la palla oltrepassa la zona superiore alla traversa compresa tra i due pali o il prolungamento verticale di essi anche dopo aver colpito un palo o la traversa, l’attaccante ottiene 3 punti e il difensore riprende il gioco con un calcio d’invio (vedi cap. 7.1 CALCIO D’INVIO);
  6. f) se la palla non oltrepassa la zona superiore alla traversa compresa tra i due pali o il prolungamento verticale di essi e tocca o supera una delle linee laterali comprese nell’area di meta del difensore o la linea di fondo-campo del difensore anche dopo aver colpito un palo o la traversa, il calcio è fallito: l’attaccante non ottiene punti e il difensore riprende il gioco con un calcio di rinvio (vedi cap. 7.2 CALCIO DI RINVIO);
  7. g) se la palla resta in campo dopo aver colpito un palo o la traversa, il calcio piazzato è fallito e l’attaccante non ottiene punti. Se la palla rimbalza su una miniatura offensiva, l’attaccante prosegue il gioco normalmente. Se la palla colpisce una miniatura difensiva o non colpisce alcuna miniatura, il tentativo di possesso spetta al difensore;

h) se la palla resta in campo senza aver colpito un palo o la traversa, il calcio è fallito, l’attaccante non ottiene punti e il tentativo di possesso spetta al difensore.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s